SFI: false offerte di lavoro!

Inserzioni di lavoro

Cerchi lavoro?

Cosa deve e non deve contenere un’autentica offerta di lavoro?

Uno dei temi che stanno a cuore a molti in Italia è quello delle inserzioni di lavoro su internet, quotidiani e periodici. Siccome il discorso rischia di diventare interminabile e molto complesso, mi limiterò a parlare di uno degli aspetti più importanti e irritanti: l’ambiguità.

Bisogna subito precisare che in Italia esistono delle normative che dovrebbero essere rispettate da chi pubblica annunci di lavoro. Come sempre però, queste normative vengono spesso violate e pare che nessuno se ne preoccupi più di tanto.

I requisiti minimi di un annuncio di lavoro sono i seguenti (tratto da “L’inserzione imperfetta” di Roberto Marabini):

  • carta d’identità dell’azienda
  • descrizione dell’attività lavorativa
  • regime contrattuale e retributivo
  • profilo del candidato ideale
  • ulteriori informazioni e modalità invio candidature

Ora per non appesantire l’articolo con inutili approfondimenti tecnici mi limito ad evidenziare che il secondo ed il terzo requisito nella lista qui sopra sono fondamentali e nessun annuncio di lavoro serio dovrebbe mancare di questi due elementi. Per ulteriori approfondimenti invece vi invito a scaricare gratuitamente una copia dell’ottimo e-book sopracitato.

Ecco di seguito l’identikit del tipico annuncio da cestinare immediatamente (tratto dallo stesso libro di cui sopra):

  • non viene indicato o non è spiegato con chiarezza il settore
    di attività dell’azienda
  • il compito che sarà assegnato al lavoratore non viene indicato,
    o è indicato con parole senza senso
  • il numero di telefono indicato nell’inserzione, una volta
    digitato viene re-indirizzato ad un altro numero di telefono
  • nell’inserzione o in fase di colloquio, al lavoratore si richiede
    di versare una somma anticipata di denaro, a qualsiasi
    titolo
  • la proposta concreta che viene fatta al lavoratore è diversa
    da quanto era scritto nell’inserzione

Un annuncio che presenti una sola delle caratteristiche suddette, spiega Marabini, dovrebbe essere scartato immediatamente. Il fatto però è che molti annunci sembrano essere fatti apposta per dare l’illusione di dire tanto quando in realtà non dicono proprio niente.

 

Gli “annunci di lavoro” di SFI

Annuncio di lavoro

Foto: Alan Levine
https://creativecommons.org/licenses/by/2.0/

In Italia girano ormai da mesi “annunci di lavoro” di SFI che spesso rimandano a vari siti internet (uno di questi si chiama proprofit.it) anziché direttamente al sito stesso di SFI.

Sono annunci truffaldini perché quello che viene offerto non è affatto un lavoro ma l’opportunità di affiliarsi ad un network di marketing online con il quale potreste guadagnare qualcosa come potreste finire per perdere tempo e soldi…

Il fatto che questi annunci facciano capo a siti diversi è spiegato dal fatto che l’inserzionista vi indirizza prima al proprio sito e da qui, in un secondo momento, a quello di SFI dove voi dovreste iscrivervi.

Per essere chiaro voglio specificare che in questo articolo non sto giudicando il network SFI in sé. Sto solo affermando che cercare affiliati tramite falsi annunci di lavoro è una truffa e dovrebbe mettere dei dubbi sull’intero ambiente SFI.

Perché non spiegare candidamente fin dall’inizio che si tratta di affiliate marketing e lasciare che sia il lettore a decidere se la cosa lo interessa o meno?

Ma SFI è una truffa o no? Scoprilo qui.

Ecco l’annuncio

L’annuncio circola sia online che offline su quotidiani e periodici vari. Ci sono diverse versioni ma una delle più diffuse è la seguente:

Il Lavoro si svolge attraverso internet ovunque tu sia.
È flessibile e lo si può svolgere sia part time che full time.

SFI ti garantisce:
– Sicurezza e puntualità nei pagamenti mensili;
– Una Strategia “scientifica” da seguire per raggiungere i Tuoi Obiettivi di reddito mensile;
– Tutti gli strumenti necessari per mettere in atto la strategia;
– Formazione Online Completa Passo a Passo e sessioni interattive dal vivo;
– Assistenza personale continuativa dei Tuoi Formatori;
– Alta redditività.

Hai bisogno di:
– Un computer ed un collegamento ad Internet efficiente;
– Passione per Internet;
– Disponibilità ad apprendere un nuovo sistema di lavoro;
– Auto-disciplina;
– Conoscenza di base della lingua inglese o utilizzo dei servizi di traduzione automatica (tipo “Google translate”).

Se ora confrontate questo annuncio con i parametri indicati nella prima parte di questo articolo, capirete da voi che c’è se non altro qualcosa che non va…

 

Conclusione

Se siete alla ricerca di un lavoro e leggete molte inserzioni, imparate a distinguere gli annunci seri da quelli che non lo sono. Vi consiglio vivamente di scaricarvi gratuitamente L’inserzione imperfetta” di Roberto Marabini, che è un libro chiaro e si legge in fretta e bene.

Se invece siete alla ricerca di onesti e legittimi metodi di guadagno online controllate su questo sito la lista dei programmi consigliati e fatevi un’idea di cosa offre il mercato.

Per ulteriori informazioni e per una recensione del network SFI leggetevi questa pagina.

Per rimanere aggiornati sulle recensioni di questo sito iscrivetevi alla mail list. Niente spam, niente schifezze. Promesso!

I commenti, come sempre, sono graditi ed apprezzati a patto che siano educati. Offese e volgarità saranno rimosse.

 

Condividi
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail
Seguimi
Facebooktwitterrss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*