Opzioni Binarie: Soldi facili subito! Ma siamo proprio sicuri?

Molti vogliono replicare lo strepitoso successo di Anna Sante di Roma, una madre single che è arrivata a guadagnareAS2 7650 euri (errore intenzionale) al mese… C’è solo un piccolo problema: Anna Sante non esiste!

Avete capito bene, Anna Sante non esiste ed è solo un’invenzione per attirare gente ad aprire un conto con autopzionibinarie.com.

Il sospetto a dire il vero assale immediatamente chiunque abbia un po’ di sale in zucca ma molti, come me, non si fermano al sospetto e vogliono trovare maggiori informazioni.

A fornire prove più che convincenti è l’ottimo sito Bufale.net in un blog post che vi invito caldamente a leggere! L’articolo ci spiega in modo dettagliato tutto quello che dobbiamo sapere su questa enorme bufala.

A riportare la notizia della fantomatica Anna Sante sono pagine che troviamo in rete e hanno la fisionomia tipica del sito fasullo. Basta fare una breve ricerca in rete per capire a cosa mi riferisco.

Ora cercherò di spiegarmi meglio.

Fate il seguente esperimento: in un’altra finestra del vostro browser aprite il sito lavoraredacasa-it.com (vi do l’indirizzo ma non il link perché non voglio avere niente a che fare con questo sito). Vi comparirà questo:

AS1

 

Fatto? Ora visto che apparentemente il sito contiene diverse pagine, provate a cliccarne qualcuna.

Cosa succede? Niente!

Le pagine in realtà non esistono e l’unico scopo del sito e quello di spingervi ad aprire un conto con autopzionibinarie.com.

Avrete senz’altro notato che il sito in questione ha un nome molto simile al mio. Quindi, penserete, se tanto mi da tanto anch’io sono qua per lo stesso motivo, no?

Controllate voi stessi!

Provate ad aprire il mio sito in un’altra finestra e ripetete l’esperimento. Cliccate pure su tutte le pagine.

Si aprono? Ci sono contenuti? Vi sto forse spingendo insistentemente verso un unico obiettivo? Vi sto offrendo notizie false?

Vi invito a leggere i contenuti del mio sito e trovare le differenze tra questo e il suddetto. È vero, il nome è terribilmente simile ma la somiglianza finisce qui!

Ora che mi sono tolto questo sassolino dalla scarpa voglio tornare a parlare di siti fasulli.

Aprite una nuova finestra, andate sul sito giornalelavoro-it.net. Notare che sono due URL diversi ma portano alla stessa pagina. Come si suol dire, tutte le strade portano a Roma.

E proprio di Roma si tratta perché ecco ricomparire la nostra fantomatica Anna Sante con tanto di intervista su un video di qualche presunto canale di notizie.

ASNEWS

Ma non finisce qui. Se fate una ricerca su Google troverete altri siti che portano alla stessa notizia e alla stessa piattaforma per le opzioni binarie.

Non ho voluto indagare oltre perché credo che il concetto sia ormai abbastanza chiaro: Anna Sante non esiste e i siti che ne parlano hanno come unico scopo quello di farvi aprire un conto con autopzionibinarie.com.

Vorrei fare una precisazione: altri siti portano ad altre piattaforme ma la sostanza rimane la stessa.

Cosa sono le opzioni binarie?

Per rimanere obiettivo e neutrale, riporto qua la definizione di Wikipedia:

“Un’opzione binaria (o digitale) è un tipo di opzione dove il pay-off (guadagno) è limitato ad un ammontare fisso (come parte di un asset) oppure nullo. Esse prendono il proprio nome dal fatto che l’esito dell’investimento ha due soli possibili risultati: previsione corretta o incorretta.

Tali strumenti opzioni hanno la caratteristica di non valutare il guadagno in termini differenziali (ovvero come la differenza tra il valore di mercato del titolo rappresentativo e lo strike price), ma il ricavo è fissato al momento della stipula del contratto. In parole povere, si tratta di una scommessa su un trend (andamento) di un certo titolo, che potrà essere a ribasso o a rialzo nel breve, medio o lungo termine.”

Insomma le piattaforme di investimento in opzioni binarie non sono in sé delle truffe, anche se molti dei siti che le promuovono sono “siti-bufala” che contengono informazioni palesemente false.

Il vero problema, piuttosto, sta nel fatto che si tratta in realtà di piattaforme per il gioco d’azzardo!

Il malcapitato di turno viene indotto a credere che senza conoscenze specifiche, con pochi soldi e in poco tempo si possano ottenere guadagni strepitosi investendo…

È un po’ come far credere a qualcuno che andando al casinò con 100 $ possa ottenere lauti guadagni mensili garantiti attraverso metodi miracolosi.

Se vi piace il rischio e vi piacciono le scommesse magari la cosa potrebbe anche interessarvi ma sicuramente le opzioni binarie non sono una forma di investimento così come non lo sono le slot machines o il black jack.

In un bellissimo (anche se un po’ datato) articolo apparso su Forbes intitolato “Don’t Gamble On Binary Options”, Gordon Pape conclude dicendo che “Se la gente vuole giocare d’azzardo è una propria scelta. Ma non confondiamo questo con l’investimento.”

Giusto per chiarire ulteriormente il concetto, vi invito a leggere l’informativa sul rischio di oxmarket.com che al punto 1 riporta quanto segue:

1.Il trading è altamente speculativo e rischioso. Il trading con opzioni binarie è altamente speculativo ed è adatto solo ai clienti che: (a) comprendono e sono disposti ad assumersi i rischi economici, legali e altri rischi che tale attività comporta; (b) sono in grado sotto il profilo finanziario di farsi carico della perdita totale dell’investimento; (c) comprendono e conoscono il trading binario e degli asset sottostanti. Le opzioni binarie non sono forme di investimento appropriate per fondi pensionistici. Il Cliente dichiara, garantisce e afferma di conoscere tali rischi e di essere disposto e in grado di assumersi i rischi associati al trading con le opzioni binarie, sotto il profilo finanziario e altri ambiti, e che le perdite dell’intero importo depositato sul conto non influiranno sul suo stile di vita.

 

In conclusione

Ci sono molti siti che pretendono di insegnarvi a fare soldi facili con investimenti modesti e molti di questi vi rimandano a piattaforme per opzioni binarie.

Sebbene le opzioni binarie in sé non siano una truffa, molti dei siti che vi spingono ad aprire un conto lo sono.

Pagine inesistenti, nomi falsi e telegiornali fittizi dovrebbero essere un motivo sufficiente per far diffidare chiunque.

Inoltre le opzioni binarie non sono una forma di investimento ma fanno parte del mondo delle scommesse. Se amate il rischio e il gioco d’azzardo potreste perfino trovare la cosa eccitante.

Se invece siete qua per capire come svolgere un lavoro serio online vi consiglio di lasciare perdere le opzioni binarie e dare un’occhiata nella sezione programmi consigliati.

Non troverete formule miracolose per guadagnare migliaia di euro lavorando un’ora al giorno dalla spiaggia in costume da bagno. Queste sono solo favole e le favole, per quanto belle, fanno parte del regno della fantasia.

La realtà invece è che se vi impegnate veramente e lavorate bene, con l’andare del tempo potrete crearvi una vera attività da casa che vi darà un vero reddito. A voi la scelta.

Io vi invito solo a pensarci su e a controllare i migliori programmi recensiti in questo sito.

Condividi
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail
Seguimi
Facebooktwitterrss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*