Lavoro da casa: vantaggi e svantaggi

 

Lavorare da casa

Lavorare da casa è il sogno di molti ma presenta anche degli svantaggi svantaggi. Io sono un sostenitore del lavoro da casa e questo sito è qua per guidarvi in questa direzione. Per completezza di informazione e per serietà, però, ho voluto inserire questa pagina che è una rassegna dei principali motivi pro e contro il lavorare da casa. Se avete tempo e voglia, vi consiglio di leggerlo per intero, altrimenti potete scorrere il contenuto e leggervi solo i titoli.

Oggigiorno sono sempre di più i professionisti in cerca di un rapporto più bilanciato tra vita lavorativa e vita privata. D’altra parte, sempre di più sono le aziende che adottano soluzioni di lavoro più flessibili a vantaggio sia di mutate esigenze aziendali, sia dei lavoratori.

Sono in molti a vedere questa soluzione come ideale in quanto permette di mantenere il proprio impiego (o trovarne uno nuovo) ma allo stesso tempo di godere dei vantaggi del telelavoro. Questa pero è una scelta che può avere anche degli svantaggi. Di seguito discuteremo i principali.

 

Vantaggi I vantaggi

Risparmio

Lavorando a casa si evitano una serie di costi associati col raggiungere il posto di lavoro ogni giorno. Ad esempio si risparmierà sul costo del trasporto, usura dell’auto o moto, carburante, pedaggi autostradali, parcheggi, ecc.

Spesso si può risparmiare sulla custodia dei figli (asili, babysitter, ecc.) anche se va subito detto che questo è un punto da considerare molto seriamente perché avere un ambiente di lavoro tranquillo è di vitale importanza per poter essere produttivi al lavoro.

Flessibilità

Questo non si riferisce solamente agli orari di lavoro, anche se senz’altro la possibilità di poter scegliere i propri orari è uno degli aspetti più interessanti del lavorare da casa per tanta gente.

Molti lavoratori trovano appagante poter “costruire” il proprio ambiente di lavoro su misura per le proprie esigenze (ambiente, illuminazione, temperatura, atmosfera generale dell’ambiente, ecc.) in quanto contribuisce a rimanere nell’umore giusto e ad essere produttivi.

Meno distrazioni

Chiacchiere indesiderate e distrazioni da parte dei colleghi, interruzioni inutili, riunioni alle quali non si e direttamente interessati possono essere felicemente evitate lavorando da casa nel proprio ambiente ideale lontano da tutti i quotidiani fastidi che la vita d’ufficio può talvolta provocare.

Vicinanza alla famiglia

Per tanta gente la vicinanza fisica alla famiglia e la comodità di essere a casa sono la ragione principale che fa optare per il telelavoro. Per i genitori può essere particolarmente confortante essere vicino ai propri figli ed eventualmente disponibili in caso di bisogno.

Questo è un vantaggio che vale ovviamente anche nel caso si abbiano anziani o altri famigliari a carico.

Meno stress

Lo stress del pendolarismo per alcuni diventa insopportabile. Fare ore di treno o autobus tutti i giorni estate e inverno, con la pioggia o col sole può avere un effetto negativo sia sul lavoro che sulla vita privata. Per non parlare del farsi ogni mese svariate ore imbottigliati nel traffico cittadino…

Questo è particolarmente vero quando il posto di lavoro è lontano da casa e purtroppo, data l’attuale situazione lavorativa in Italia, sono sempre di più quelli che per poter lavorare sono costretti a passare ore per strada tutti i santi giorni.

Maggiore produttività

Lontani dallo stress e dalle distrazioni del posto di lavoro, sono tanti i professionisti che riescono ad essere più produttivi, oltre che più felici!

Salute

Spesso i lunghi viaggi quotidiani da e per il posto di lavoro finiscono per avere un impatto negativo sulla salute sia fisica che mentale.

Il caldo, il freddo, la pioggia, la neve, talvolta passeggeri ammalati tutt’intorno, la mancanza di tempo per l’esercizio fisico, lo stress causato dal traffico, dai ritardi dei mezzi pubblici, dal capo o dai colleghi di lavoro sono solo alcune delle cause che a lungo andare finiscono per compromettere la salute di molti.

Con il tempo risparmiato lavorando a casa, si liberano ore preziose che possono essere impiegate in sport, passeggiate, lettura, musica, o qualunque altra attività che contribuisca alla salute psico fisica individuale.

Miglior rapporto tra lavoro e vita privata.

Questa è una delle principali aspirazioni di molti lavoratori al giorno d’oggi ed è spesso raggiunta con il telelavoro o svolgendo almeno una parte del proprio lavoro da casa.

 

SvantaggiGli svantaggi

Isolamento

Alcuni dei vantaggi del lavorare da casa possono anche trasformarsi in svantaggi. Ad esempio il fatto di essere lontani dal capo e dai colleghi crea una condizione di solitudine che alcuni avvertono come particolarmente deprimente.

Inoltre colleghi e capi possono contribuire a mantenere vivo quel sano senso di competitività ed aumentare di conseguenza la produttività.

Dal momento che il posto di lavoro fornisce l’opportunità di socializzare, chi lavora da casa deve cercare di crearsi delle occasioni per incontrare gente e mantenere dei contatti umani se non vuole cadere in una situazione di totale abbandono.

Distrazioni

Parliamoci chiaro: in alcuni casi è meglio essere in ufficio che in casa!

Dipende dalle proprie circostanze. Se la vostra famiglia non capisce che lavorare da casa vuol dire comunque lavorare e non riuscite ad avere un attimo di tranquillità allora questa soluzione non fa per voi.

Continue interruzioni da parte dei figli, dei vicini di casa, degli amici possono diventare un serio ostacolo alla riuscita del vostro progetto.

Deve essere assolutamente chiaro che nonostante la vostra presenza fisica in casa siete impegnati e non siete disponibili durante il vostro orario di lavoro se non in casi eccezionali.

Difficoltà a separare il lavoro dalle faccende domestiche

La tentazione di fare lavori di vario genere in casa è forte per alcuni. Siete lì, vedete che c’è una cosa da fare… perché non farla?

È facile lasciarsi trascinare dall’impulso di pulire casa, fare la spesa, occuparsi dei figli o degli anziani, cucinare, fare i conti del bilancio domestico, riparare quella maniglia che chiede la vostra attenzione da mesi ecc. Il tutto durante il tempo che dovrebbe essere dedicato al vostro lavoro.

È essenziale tracciare una netta linea di demarcazione tra casa e lavoro per evitare di voler fare tutto e finire per non fare niente o farlo male.

Non c’è scampo

Andare in ufficio per alcuni può essere il modo migliore per fuggire dallo stress casalingo e viceversa. Quando il posto di lavoro è casa propria, però, non rimane molto scampo e questo potrebbe essere un serio problema in certi casi.

Il lavoro non finisce mai

Un’altra tentazione in cui tanti cadono facilmente è quella di lavorare molto più del dovuto. Bisogna fare attenzione a non esagerare o altrimenti la salute potrebbe essere minacciata da questa situazione di lavoro anziché giovarne.

Questa pressione psicologica che porta al superlavoro potrebbe a volte essere causata dal fatto che si avverta il peso di grandi aspettative su di voi da parte degli altri (reali o immaginarie che siano).

A volte invece le aspettative vengono proprio da sé stessi nel tentativo di guadagnare il più possibile (se siete lavoratori autonomi) o di dimostrare a sé stessi di essere all’altezza del compito di lavorare autonomamente da casa.

Inoltre proprio il fatto di non avvertire una separazione fisica tra casa e lavoro può portare a non distinguere più tra le due cose e lavorare senza interruzione.

Il lavoro può aspettare

Questa è la situazione opposta, che tende a mietere vittime tra chi propende all’ozio. Non essendoci l’obbligo di iniziare ad una certa ora o di vestirsi in un certo modo alcuni rimangono afflitti da pigrizia più o meno cronica e diventano procrastinatori di professione.

Il pericolo di questa condizione di apatia è piuttosto evidente e può facilmente far fallire l’intero progetto di lavorare da casa.

Alienazione dai cambiamenti all’interno della vostra azienda

Se siete lavoratori dipendenti e lavorate esclusivamente da casa vi potrete trovare esclusi da varie dinamiche che invece vengono vissute e metabolizzate da chi lavora in ufficio (ad esempio cambiamenti nel personale, nella direzione, nei metodi di lavoro, nelle procedure e altre regole importanti).

Pericolo di non ricevere promozioni

Il pericolo di essere “dimenticati” dal vostro capo e perdere preziose opportunità di promozione diventa piuttosto concreto quando non si è fisicamente in ufficio, soprattutto se altri impiegati sgomitano per guadagnare visibilità e avanzare di livello.

Una linea di comunicazione aperta con la direzione o col capo, in aggiunta a visite regolari al loro ufficio, sono di vitale importanza per dimostrare la propria dedizione e impegno sul lavoro e per prevenire la sindrome del “lontano dagli occhi lontano dal cuore”.

Bisogno di forte senso di autodisciplina

Lavorare da casa non fa per tutti. Ci vuole molta dedizione, autocontrollo e autodisciplina per rimanere motivati sul lungo termine e continuare a lavorare da casa autonomamente senza né soccombere alle distrazioni perdere la spinta iniziale.

Se siete lavoratori dipendenti, una soluzione ottimale (ammesso che vi venga offerta) potrebbe essere quella di andare in ufficio una o due volte alla settimana cosi da permettervi di mantenere sane le relazioni personali all’interno dell’azienda senza rinunciare a svolgere gran parte del lavoro comodamente a casa.

 

Conclusioni

Con le molte opportunità presenti sul mercato al giorno d’oggi, lavorare da casa è certamente possibile per chi è in cerca dei vantaggi ma è anche cosciente degli svantaggi che questo può comportare.

Occorre avere voglia di darsi da fare, trovare le opportunità giuste e star lontani dalle truffe!

Per chi ci è tagliato i vantaggi del telelavoro superano senz’altro gli svantaggi. Inoltre con un po di sacrificio e dedizione ci si può creare un business molto soddisfacente anche dal punto di vista finanziario.

Condividi
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail
Seguimi
Facebooktwitterrss